Enti Pubblici

Titolo: Le società partecipate dagli Enti locali
Autore: Michele Nico
Editore: Maggioli Editore
Pagine: 512
Edizione: V edizione
Formato: 17x24 cm
Anno: febbraio 2015
Codice: 9788891610317
Prezzo di copertina Libro+Cd-Rom: 68,00 Euro

Clicca per procedere all'acquisto


Le società partecipate dagli Enti locali
dopo la legge di stabilità 2015
- Nuovi obblighi per i Comuni sopra i 15.000 abitanti
- Scelte strategiche, controlli e responsabilità

Dalla teoria alla pratica: schemi-tipo in materia di organizzazione di servizi
Focus dedicato all'Azienda speciale e consortile
Presentazione di Alceste Santuari


Ormai da tempo il settore dei servizi pubblici locali è attraversato da profondi cambiamenti, che ne hanno radicalmente trasformato le modalità organizzative di gestione.

La legge di stabilità 2015 irrompe in uno scenario quanto mai delicato, dacché le Amministrazioni si trovano ancor oggi alle prese con le novità introdotte dalla precedente legge di stabilità (legge 147 del 23 dicembre 2013) che ha inaugurato un drastico mutamento di rotta da parte del legislatore, nell'affannosa ricerca di soluzioni operative per assicurare al sistema amministrativo della PA - e alla costellazione di organismi partecipati che gravitano nella sua orbita - l'agognato approdo agli obiettivi di contenimento e riduzione della spesa pubblica.

Si tratta ora di coordinare le discipline legislative che si sono susseguite in forma non del tutto organica, nell'ambito di un contesto che assegna una maggiore responsabilità alle Amministrazioni locali, accordando loro un più largo margine di autonomia decisionale in tema di partecipazioni.

Il socio pubblico si ritrova ancora una volta gravato da ulteriori incombenze e compiti di controllo, suscettibili di ingenerare forme inedite di responsabilità per danno erariale, specie in presenza di una vigilanza non adeguata sugli organismi strumentali in perdita.

In questo scenario, dall'1 gennaio 2015 la sfera di applicazione dell'art. 147-quater del TUEL si estende a tutti gli Enti locali con popolazione superiore a 15.000 abitanti; da quest'anno anche tali Enti sono tenuti ad attivare un sistema informativo nell'ambito dei rapporti con le rispettive società partecipate, per garantire un monitoraggio periodico sul loro andamento e in vista delle azioni correttive della gestione, necessarie per evitare squilibri economico-finanziari.

Dinanzi a queste molteplici sfide il volume, aggiornato alla prassi amministrativa e alla giurisprudenza più recenti, offre una visione ricostruttiva completa e coerente con le dinamiche evolutive del settore, analizza le conseguenze operative che queste hanno direttamente sugli Enti locali e fornisce all'operatore indicazioni utili per orientare al meglio l'azione amministrativa, non soltanto all'osservanza dei principi generali di correttezza e legittimità, ma anche al perseguimento degli obiettivi imprenditoriali di efficacia, economicità ed efficienza.

Il Cd-Rom allegato contiene vari schemi-tipo di provvedimenti in materia di organizzazione di servizi, incluso il modello di delibera per avviare il sub-sistema di controlli sulle partecipate.


Requisiti hardware e software:
- Sistema operativo Windows® 98 o successivi
- Browser Internet
- Programma capace di editare documenti in formato RTF (es. Microsoft Word)


AUTORE
Michele Nico
Dirigente del Settore Decentramento del Comune di Verona. Autore di saggi e contributi pubblicati su varie riviste amministrative, è cultore della materia e collabora con il quotidiano Enti locali e PA del Sole 24 Ore. Svolge consulenza e organizza iniziative di formazione per Enti locali e società pubbliche.